MUD telematico: modello, numero verde e come compilarlo

Il MUD, ovvero il Modello Unico Dichiarazione Ambientale, è stato istituto nel 1994, come previsto dalle Legge 70, per denunciare i rifiuti delle attività economiche, e quelli raccolti dal Comune, che poi sono stati smaltiti. Questo modello deve essere presentato annualmente, entro il 30 aprile.

Il MUD telematico: cos’è e a cosa serve

Dal 2018, il MUD, il cui modello viene scaricato da internet, in formato PDF, da internet, dopo essere stato compilato, si invia per via elettronica.

I soggetti del modello comprendono sempre

  • la comunicazione di rifiuti speciali, ovvero commercianti, imprese ed enti, devono dichiarare come raccolgono, trasportano e smantellano i rifiuti speciali e pericolosi, il che comprende anche la depurazione delle acqua;
  • la comunicazione dei veicoli fuori uso, per chi effettua trattamenti di questi veicoli;
  • la comunicazione degli imballaggi;
  • la comunicazione dei rifiuti da apparecchiature elettroniche ed elettriche;
  • la comunicazione dei produttori di rifiuti urbani, assimilati e raccolti tramite convenzione;
  • la comunicazione dei produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Per quanto riguarda la comunicazione dei rifiuti speciali, si devono presentare in determinate condizioni, ovvero se i produttori iniziali non sono più di sette, nelle unità locali riportate nella dichiarazione e se non stati utilizzati per più di tre destinatari e tre trasportatori.

Dopo aver compilato il Modello, il dichiarante dovrà firmarlo, scansionarlo di nuovo al computer, ed inviarlo, allegando ad esso una copia del documento di identità e l’attestazione del versamento dei diritti di segreteria, dal costo di quindici euro.

Indirizzi e-mail e numero verde per compilazione modello MUD

Il MUD deve essere inviato, con tutti i documenti necessari, all’indirizzo di posta elettronica: comunicazioneMUD@pec.it. Per ottenere tutte le informazioni necessarie, sono disponibili online altri indirizzi e-mail, ovvero:

  • mud@ecocerved.it, se occorrono informazioni sui soggetti obbligati e sulle modalità di compilazione;
  • info@mudtelematico.it, se si vogliono delle informazioni sull’invio telematico;
  • info@registroaee.it, per chi vuole chiarimenti sul registro delle apparecchiature elettriche ed elettroniche;
  • softwaremud@ecocerved.it, per ricevere informazioni sull’uso del software;
  • info@mudcomuni.it, per le domande riguardanti le compilazioni e le comunicazioni dei rifiuti assimilabili ed urbani;
  • assistenza@mudcomuni.it, se si hanno problemi tecnici riguardanti la comunicazione dei rifiuti assimilabili ed urbani.

Chi preferisce rivolgersi ad utente al telefono, può chiamare al numero verde 0222177090, per la compilazione del MUD, o lo 0492030130, per ricevere assistenza riguardo l’uso della firma digitale.

E’ possibile risolvere alcuni quesiti andando sul sito mud.ecover.it, dove sono presenti le informazioni sulle compilazioni e le risposte alla maggior parte delle domande che vengono rivolte, nella sezione “Assistenza e quesiti”, dove è possibile anche anche inviare un messaggio.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento