Come iniziare a fare trading online in sicurezza

Molte persone sono sempre più interessate a guadagnare con il trading online, ed è possibile se ci si affida ai broker e alle piattaforme giuste. Ma come fare i primi passi nel mondo della finanza online in tutta sicurezza? Scopriamolo in questa guida.

I primi passi per investire nel trading

Per gestire il proprio denaro online, la prima cosa da tenere in conto è la sicurezza. Una delle prime cose da fare è affidarsi a dei siti con dei marchi prestigiosi e conosciuti, come MiFID o FCA. E’ meglio diffidare di tutte le pubblicità e gli slogan che si possono trovare online o che vengono inviati sulla propria e-mail.

Se si vuole sapere come investire meglio i propri soldi nelle piattaforme online, ci si deve affidare ad un broker, e il modo migliore per assicurarsi che quest’ultimo sia affidabile è controllare sui siti internet ufficiali i loro CFD (Contract for Difference) e assicurandosi che la società in cui operano esista davvero. Per questo, in Italia, ci si può rivolgere direttamente al Consob (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa).

Dopo aver controllato le referenze del broker, si può scegliere la piattaforma adatta alle proprie disponibilità. Per i primi passi con il trading online, è bene iniziare investendo una piccola somma, come cento o duecento euro. Per quanto la piattaforma e il broker sia affidabili, i rischi di perdita esistono (per ulteriori informazioni su broker e piattaforme di trading clicca qui).

Tra le piattaforme migliori, si possono includere Plus 500, eToro, xTrade e Markets.com. Attraverso questi siti si può investire in azioni, criptovalute, etc. Grazie ad un mercato globale decentralizzato, l’xForex, anche con una cifra minima di deposito, come cento euro, può aumentare.

In questi siti, si può optare di investire delle criptovalute, ovvero del denaro virtuale, la cui realizzazione si basa su dei principi crittografici. Le più note sono i Bitcoin, ma all’elenco si possono aggiungere anche gli Ethereum, i Dash o i Waves.

Psicologia e strategie nel trading online

Dopo aver verificato che i piattaforme e i broker siano sicuri, si può cominciare ad investire. Ma ci sono dei fattori psicologici che possono incidere su questo tipo di investimento, facendo cadere molte persone in errore riguardo a certi aspetti del trading online.

La mancanza o l’eccesso di fiducia, ad esempio, possono presentare un problema. Chi parte sfiduciato, riguardo questi investimenti, di sicuro andrà incontro a diverse perdite, il che potrebbe spingerlo a cercare un’altra piattaforma, fino a trovare quella “perfetta” (che in realtà non esiste).

Per contro, l’egocentrismo e l’arroganza sono due atteggiamenti pericolosi, che possono trasformare l’investitore in una sorta di giocatore d’azzardo.

Un altro aspetto da non prendere sotto gamba, che porta alla mancanza di fiducia, è l’impazienza. Per quanto un investimento sia buono, non ci può aspettare di guadagnare tanti soldi in fretta. Il mercato è volubile, e per vedere i primi risultati possono volerci delle settimane o dei mesi.

Altre due emozioni di cui bisognerebbe liberarsi, in una situazione del genere (e nell’ambito lavorativo e personale), sono la paura e l’avidità. Ci sono sempre dei rischi, nell’investire, sia online che in Borsa, ma se ci si deve trattenere sempre, mentre si fanno degli investimenti, è ovvio che non frutteranno mai molto (o per niente).

E’ ovvio che lo scopo del trading online sia quello del guadagnare, ma non bisogna lasciarsi guidare dall’avidità, che molte volte può far perdere la propria lucidità.

Per fare trading online occorre non solo avere pazienza, ma anche aver fiducia nel metodo scelto, rimanendo sempre concentrati.

In conclusione, per guadagnare con il trading online bisogna assicurasi di rivolgersi alle piattaforme e ai broker giusti, ed assumendo un atteggiamento positivo e razionale. Non c’è una vera e propria garanzia che tutti i soldi investiti aumenteranno, ma i rischi fanno parte del mondo della finanza.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento