Come perdere 10 kg in un mese

Sembra quasi impossibile perdere dieci chili nel giro di un mese, ma se ci si impegna è possibile, soprattutto se la prova costume è alle porte, oppure se durante delle festività invernali e primaverili il proprio peso è aumentato.

La dieta del Supermetabolismo

Promossa dalla nutrizionista americana Haylie Pomroy, questa dieta si basa su tre fasi, nei quali è possibile bruciare i grassi, riattivando anche il metabolismo.

Questa dieta dura ventotto giorni, e le tre fasi sopraccennate si dividono in due o tre giorni, da alternare ciclicamente. Le sue regole di base, prevedono:

  • mangiare cinque volte al giorno (colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena), senza saltare i pasti;

  • bere trenta centilitri di acqua per ogni chilo corporeo;

  • fare colazione entro mezz’ora dal proprio risveglio;

  • consumare cibi sani e biologici;

  • fare esercizio fisico per tre volte alla settimana.

Per quanto riguarda la fasi della dieta, si possono distribuire durante i giorni della settimana. Nella prima fase, di lunedì e martedì, si devono privilegiare soprattutto la frutta e la verdura, facendo una colazione a base di cereali e frutta.

Nella seconda fase, nei giorni di mercoledì e giovedì, deve essere seguita soprattutto un alimentazione basata sull’assunzione di verdure e proteine, mangiando a colazione e durante degli spuntini delle omelette.

Il venerdì, il sabato e la domenica si può passare alla terza ed ultima fase, dove vanno integrati i grassi animali sani, abbinandoli a proteine e frutta con un basso indice glicemico.

Cibi che aiutano a mantenersi in forma

Anche una dieta come quella appena descritta può essere varia, ma è meglio farsi consigliare sempre da un dietologo, per essere sicuri di assumere la giusta dose di nutrienti indispensabili al proprio organismo.

Tra i cibi più sani, da poter assumere regolarmente, si possono includere:

  • i mirtilli, che non solo hanno poche calorie, ma sono ricchi di antiossidanti e possono aiutare a combattere il diabete e migliorano la memoria;

  • i limoni, ricchi di vitamina C, che possono impedire o rallentare la crescita di cellule tumorali;

  • l’avocado, capace di ridurre il rischio d’infarto o di altre patologie cardiache, in quanto presenta grandi quantità di acidi grassi insaturi;

  • le patate dolci, che contengono ferro e vitamine B6 e C, in grado di rafforzare il sistema immunitario;

  • il cioccolato fondente, se non se assumono più di settanta grammi al giorno e se è fondente dall’80 % in su, perché è una fonte di antiossidanti ed aiuta a migliorare la circolazione.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento