Come fare la spesa risparmiando

Come fare la spesa risparmiando

Ormai quasi tutti cercano di fare la spesa risparmiando. Secondo l’ISTAT, la spesa media mensile di una famiglia nel 2016 era di 2.524 euro, mentre nel 2015 ammontava a 2499,37. Ci sono alcuni passi da seguire, se si vuole fare la spesa, spendendo poco. Alcune persone riescono anche a farla solo una volta al mese.

Cosa fare prima di andare al supermercato

Il primo passo da seguire è compilare una lista, facendo prima un piccolo inventario di ciò che manca. Ovviamente, questa lista va rispettata, cercando di non fare acquisti impulsivi, rischiando soprattutto di buttare il cibo che non si consuma.

Si consiglia di non andare a fare la spesa a stomaco vuoto: verrebbe la tentazione di comprare snack o spuntini che non servono. Fare la spesa dopo pranzo e in settimana sarebbe la cosa migliore.

Ormai è quasi scontato portare delle buste da casa, preferibilmente di telo, così da non sprecare i soldi per quelle in vendita al supermercato, che verranno di sicuro buttate, presto o tardi.

Si raccomanda di raccogliere dei buoni sconto e dei volantini dei supermercati vicini alla propria abitazione, controllando che ci siano anche dei coupon, assicurandosi che non siano ancora scaduti.

A seconda di dove si vive, e di come si raggiunge da casa, è bene valutare in quale supermercato andare e se è il caso di visitarne più di uno, a seconda di cosa occorre. Ad esempio, comprare presso un discount degli articoli in confezione famiglia e ad un supermercato normale il resto. Bisogna evitare di recarsi in più di quattro punti vendita e impiegare dalle due alle quattro ore per fare la spesa.

Cosa e come comprare ogni settimana

Ci sono sempre delle offerte speciali ai supermercati, tipo il 3×2, ed è meglio approfittarne se sono prodotti che si usa in grande quantità o se non scadono in breve tempo. La spesa di accumulo è un metodo che garantisce di dimezzare il costo della spesa già dai primi mesi.

Vediamo di seguito cosa conviene acquistare nel menù della spesa settimanale:

  • E’ sempre vantaggioso acquistare i prodotti sfusi, per quanto riguarda la spesa alimentare, che sono più convenienti economicamente, in quanto le confezioni incidono sul 35 % del prezzo di un prodotto.
  • I cibi già pronti, possono sembrare più economici, ma in realtà costano di più in confronto ad uno fatto in casa. Se si ha il tempo per farlo, si può risparmiare molto preparando da soli alimenti come il pane o le conserve.
  • Per acquistare la frutta e la verdura di stagione, è sempre meglio andare al mercato. Comprando direttamente dai piccoli coltivatori si può risparmiare, in quanto i prodotti stagionali costano meno di quelli coltivati nelle serre.

E’ fortemente consigliabile pagare la spesa in contanti, perché aiuta a vedere quanto effettivamente si sta spendendo, e permette di valutare se si rientra nel budget prefissato.

Quando, invece, si acquista qualcosa di costoso, come un elettrodomestico, è meglio consultare chi lo ha già acquistato, o leggere delle recisioni su internet di chi li ha già comprati, per assicurarsi di aver fatto un buon acquisto.

Questi sono tutti dei piccoli accorgimenti per fare la spesa e, ovviamente, ognuno ha i suoi criteri da seguire, in base alla sua disponibilità finanziaria e la frequenza con cui si va a fare acquisti.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento