Macchie rosse sulla pelle: cause e rimedi

Le macchie rosse possono essere il sintomo di un problema della cute, e la cosa migliore da fare per capirne le cause è meglio rivolgersi a un medico.

Le cause

Sono diverse le cause dell’insorgenza di queste macchie rosse, come:

  • l’angioma, è una patologia benigna, presente fin dalla nascita, la cui causa è un difetto dei vasi arteriosi, biliari o linfatici;

  • gli eritemi, delle irritazioni cutanee, che possono insorgere per via di malattie esantematiche presenti nell’infanzia (morbillo, scarlattina, rosolia, etc.), o a causa di scottature solari o per delle reazioni ad alcuni farmaci;

  • la dermatite atopica, un’eczema cronico, che viene associato ad altre malattie come l’asma, l’orticaria, la rinite allergica, etc.;

  • la dermatite da contatto, un’infiammazione cutanea, che insorge per un contatto con sostanze allergeniche;

  • il pomfo da orticaria, un arrossamento che compare come manifestazione dell’orticaria.

Alcune di queste patologie, oltre alla macchie rosse, possono presentare altri disturbi come il prurito o la desquamazione.

cause delle macchie rosse e rimedi

I rimedi

A seconda del disturbo, un medico o un dermatologo possono prescrivere la cura adatta per risolvere il problema.

Per l’angioma non ci sono dei farmaci specifici. Si può solo intervenire con un laser vascolare o la diatermocoagulazione, ovvero delle piccole asportazioni di tessuto epidermico.

Le cure per le macchie rosse da eritemi variano a seconda delle cause e dell’estensione. Per il più comune, ovvero l’eritema solare, esistono diversi tipi di creme.

Per la dermatite atopica, le cure variano a seconda della malattia che l’ha causata, mentre per quella da contatto occorrono degli antistaminici. Lo stesso vale per il pomfo da orticaria.

In alcuni casi si può prevenire il problema. Ad esempio, sottoponendosi a un Patch test, per sapere a quale sostanze si è allergici, oppure scegliendo delle buone come protettive, come quelle solari.

Ci sono anche dei rimedi naturali, per trattare alcuni di questi problemi. L’aloe, ad esempio, può essere d’aiuto per diversi tipi di eczemi o per l’orticaria, sia se usato internamente (due cucchiai di succo puro preso a colazione) che esternamente, applicandola sotto forma di gel, fino alla scomparsa dei sintomi.

Per l’orticaria, può essere utile un impacco di borragine. Per prepararlo si lasciano in infusione cinquanta grammi di questa pianta in un litro di acqua bollente per una decina di minuti. Lo si filtra attentamente e si applica freddo sulla parte colpita.

Per gli eczemi, si può preparare un decotto di mirtilli, bollendo cinquanta grammi di bacche e foglie di questo frutto, in un litro d’acqua per dieci minuti. Dopo averlo filtrato, si può usare per detergere la lesione due volte al giorno.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento