I migliori rimedi naturali per il mal di pancia

Il mal di pancia può essere provocato da diverse cause. A volte è la conseguenza di un pasto abbondante, o può essere il sintomo di una qualche influenza, e in altri casi è una risposta allo stress.

Cosa fare quando viene il mal di pancia?

Innanzitutto, bisogna capire da cosa ha origine il mal di pancia. Se il mal di pancia insorge dopo aver mangiato uno specifico alimento, la causa potrebbe essere un’allergia alimentare e quindi occorre fare le dovute analisi. Se questo disturbo dura per più di sette giorni, anche dopo aver assunto dei farmaci, si deve contattare il medico.

Qualunque sia l’origine, fisica o psicologia, bisogna fare attenzione a ciò che si mangia, e non assumere antidolorifici o lassativi.

Cosa mangiare e cosa evitare?

Ci sono certi cibi che possono essere utili più di altri quando si hanno dolori alla pancia. Dipende anche dalla causa per i quali insorgono. Uno degli alimenti più utili, in questo caso, è lo yogurt, che contiene vitamine, calcio, fosforo e magnesio. L’assorbimento di questi componenti aiuta il funzionamento dell’apparato digerente e i fermenti lattici regolano l’intestino.

E’ utile assumere anche cibi ricchi di vitamine ed antiossidanti, come la frutta e la verdure, e per placare la fame è meglio preferire alimenti integrali.

E’ scontato che non bisogna consumare cibi troppo pesanti o ricchi di acidi (come gli agrumi e i pomodori), né bevande gassate, alcolici o contenenti caffeina. Anche se lo yogurt può fare bene, è meglio evitare il latte e gli altri suoi derivati.

Rimedi naturali contro il male alla pancia

Per questo genere di problema, si può ricorrere a delle tisane naturali, preparate con erbe come la camomilla, la menta, la melissa, l’angelica, la liquirizia, il finocchio, lo zenzero e il cumino. La scelta di determinate piante dipende anche dall’origine del mal di pancia.

Non mancano nemmeno i rimedi omeopatici, tra i quali:

  • la Nux vomica, adatta se i dolori alla pancia sono causati dallo stress;

  • l’Ignatia amara, indicata se il mal di pancia è una reazione a delle sofferenze emotive o a dalle tensioni;

  • il Chelidonium, per problemi di origine epatica;

  • l’Ipecacuanha, un buon rimedio antiemetico;

  • l’Antimonium crudum, per i disturbi alimentari, soprattutto se sono causati da un’indigestione.

Si possono utilizzare anche i fiori di Bach, come il Gentian, se la causa del mal di pancia è un’irritazione del fegato, oppure il Pine, utile per una digestione lenta, o il Cherry Plum, se si digerisce male a causa di alcuni tensioni, magari lavorative.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento

Scrollando questa pagina ed utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra, se vuoi sapere come disattivare i cookie o per maggiori info clicca qui: maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi