Come avere tanti mi piace su Facebook

Ormai quasi tutti usano Facebook (o qualche altro social), e molti aprono delle pagine per pubblicarvi delle proprie immagini o come un sito web dove condividere le opinioni su un film, un attore, un libro, etc. Ma come si riesce ad ottenere molti “mi piace” su questa pagina?

Perché bisogna avere tanti like e come ottenerli?

Alcuni potrebbero chiedersi perché si dovrebbero ottenere molti “mi piace” su Facebook. Si deve considerare che l’azienda del social permette alle aziende di ottenere guadagni con le visualizzazioni, e maggiori sono i “mi piace”, più chi emette i banner pubblicitari ha la possibilità di guadagnare, e possono ottenere dei ricavi anche i gestori della pagina.

Se si usa una pagina Facebook per pubblicizzare dei prodotti, grazie a Facebook Insight, è possibile verificare quali sono i contenuti che riscuotono maggiore interesse, ed in quali giorni e orari la pagina viene più visitata.

Secondo i consigli pubblicati sul sito www.marketing-seo.it, ci sono delle semplici linee guida per ottenere i “mi piace”, e la prima cosa da fare ed essere chiari e concisi, cercando di non superare due o tre righe. Ponendo una domanda alla fine di un post, ci sono maggiori possibilità di ricevere più commenti.

In pratica, bisogna spingere il lettore a “partecipare”, stimolando il suo interesse, scrivendo anche delle citazioni. Per alcune immagini e/o opinioni, si possono esplicitamente scrivere, alla fine del posto “cosa ne pensate?”, “cliccate se vi piace” e altre domande simili.

Bisogna anche considerare l’argomento, e maggiore è l’interesse del momento, maggiore saranno i commenti e i “mi piace”.

Per quanto riguarda le immagini, è meglio postare quelle che abbiano un formato grande o dei colori vivaci, che riscuotono sempre un successo. Taggarle a parenti ed amici può aumentare la possibilità che venga visualizzato da più persone.

C’è chi consiglierebbe di aggiungere più amici al profilo, ma inserire dei contatti che si conoscono a malapena, non si può definire una cosa del tutto sicura. Non ci si dovrebbe dimenticare nemmeno di coltivare delle amicizie nella vita reale.

L’importante è tenersi sempre attivi sulla pagina, aggiornandone i contenuti ed anche i sistemi di sicurezza. E’ possibile aumentare i “mi piace” anche inserendo nei post dei link di articoli o video.

Sembra che nel 2017, le pagine che hanno ottenuto un maggior successo su Facebook, da parte degli italiani, sono state quelle dedicate al gruppo musicale Linkin Park, in seguito alla morte di Chester Bennington, seguiti da quello sulla morte dell’attore Paolo Villaggio. Sempre tra gli argomenti più seguiti, si possono includere anche il terremoto di Ischia e gli attacchi da parte del terrorismo a Barcellona.

La faccia negativa dei “mi piace” su FB

Se molti cercano di ottenere più “mi piace” sulla propria pagina, ci sono anche dei motivi per cui non bisogna emozionarsi se crescono. A trattare questo fatto è stato Michele Monina, su un articolo pubblicato sul sito de Il Fatto Quotidiano, pubblicato il 6 luglio 2016.

A parte il fatto che online non si ottengono sempre delle risposte “gradite”, avere centinaia o migliaia di ammiratori non fa necessariamente diventare qualcuno uno scrittore, un fotografo, etc. Diciamo la verità, dei selfie possono suscitare interesse, ma da qui a dare che fanno di noi delle celebrità è un’esagerazione vera e propria.

Una cosa che sarebbe meglio evitare di postare qualunque cosa, solo per smania di condividere. In questo modo si rischia solo di annoiare chi legge, perdendo le visualizzazioni.

In conclusione, per aumentare i “mi piace” su Facebook sono due gli elementi che occorrono: tenersi in attività e aumentare la propria creatività. Anche coltivare le amicizie è importante, ma è bene comunque fare attenzione ai nuovi contatti, e facendo attenzione a cosa si posta, soprattutto se sono foto di famiglia.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento