Convertire musica online: ecco come e quali siti visitare

E’ possibile convertire dei file video o Youtube in mp3, se si desidera tenere la canzone. Ma quali sono? Come funzionano? Per saperne di più si può continuare a leggere questa pagina.

Come convertire in mp3

Ci sono numerosi programmi e siti internet su cui poter convertire dei file video in mp3. Come usarli dipende dal programma in sé, di cui si possono trovare le varie istruzioni, ma in generale, si carica nel programma o nel sito il file video (o nel caso dei siti online l’indirizzo del video su Youtube), si sceglie il formato audio in cui convertirlo, e si avvia il processo, scaricandolo o trovandolo nella cartella in cui si indirizza il file.

Scaricare da siti come Youtube, in generale, non è illegale, ma ciò dipende dal contratto che il sito stipula con chi posta i video, e bisogna tenere presente che gli indirizzi con cui si convertono i file possono chiudere, ma poi riaprire sotto un altro nome.

I programmi da usare

Se si vuole convertire un file o un link in audio, cercando in un motore di ricerca compaiono nomi di decine di siti diversi, tutti semplici da usare, anche per i meno pratici. Certo, alcuni hanno dei limiti riguardo la grandezza del file e potrebbero anche non riuscire a leggere alcuni link.

Chi, invece, preferisce un programma, ne può trovare altrettanti online, tutti gratuiti, ma tra i più noti compaiono:

  • Freemake Video Converter, compatibile con centinaia di formati, include anche una funzione per scaricare dei video;
  • iWisoft Free Video Converter, capace di apportare anche delle piccole modifiche, si presenta come un’applicazione predefinita e pulita, ma all’apertura compare sempre un browser predefinito per cercare aggiornamenti;
  • EaseUS Video Editor, anch’esso facile da usare, può convertire dei file più diversi, anche in formato immagine, ed è piuttosto semplice da usare;
  • VideoProc, che include anche un videoregistratore, ed è adatto anche ai principianti. E’ gratuito, ma se si desidera una versione completa è necessario pagare una cifra di circa 52 euro (equivalente ai 59,90 euro) per il pacchetto di un anno;
  • Format Factory, capace di supportare file anche per iPhone ed iPod, è disponibile in molte lingue;
  • FFmpeg, una piattaforma piuttosto completa, che converte velocemente i file;
  • Pazera Video Converters Suit,che raccoglie diversi software sotto un’unica icona;
  • Miro Video Converter, adatto anche per i sistemi Android e iOs;
  • DVDVideoSoft Free Studio, simile a Pazera, perché raccoglie programmi diversi, è adatto a molto dispositivi, ma le sue applicazioni possono risultare più caotiche;
  • Fre:ac, o meglio Free Audio Converter, ha funzioni per gestire file e tag;
  • Xmedia Recode, con cui si può modificare codec audio, bit radio, filtri video, etc.

Ovviamente ci sono anche app per poter convertire video su dispositivi Android e iOs, come Zeem, File Converter, MyMp3, Tubemate, Stamp, aTube, Instube e YouTube Downloader.

Puoi leggere anche:

Scrollando questa pagina ed utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra, se vuoi sapere come disattivare i cookie o per maggiori info clicca qui: maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi