Tutti i modi per fischiare con le dita

Fischiare può essere utile, durante una gara, in una gita, o anche in caso di emergenza, soprattutto se si è assaliti da qualcuno (non per niente certe donne si portano dietro un fischietto). Ma quali sono i modi per fischiare con le dita?

Come fischiare con due dita

E’ uno dei modi più “classici” di fischiare. Per farlo occorre usare le punte dell’indice e del pollice, che sia con la mano destra o con quella sinistra.

Si deve aprire la bocca, allungando le labbra sui denti, che devono essere coperti da esse, in modo che possano piegarsi verso l’interno della bocca. Si muove la lingua nella lingua, in modo da piegarla con la punta rivolta verso il palato, spostandola per creare uno spazio sul lato anteriore della bocca, a distanza di un centimetro e mezzo tra i denti davanti e la lingua.

Le due dita vanno infilate all’interno della bocca, a semicerchio, finché non arrivano a toccare la lingua, e si posizionano in orizzontale. Si fa un respiro profondo e si stringono le labbra intorno alle due dita, lasciando spazio solo tra queste due. Si soffia e si spinge l’aria fuori dalla bocca, e se lo si fa energicamente, il fischio dovrebbe riuscire.

Fischiare con quattro dita

Si può anche fischiare con quattro dita, anzi, forse ad alcuni verrà più semplice, farlo in questa maniera. In questo caso si devono usare i diti indici e medio di ciascuna mano.

Le labbra vanno allungate sui denti, in modo da ricoprirli, piegando le prime verso le punte dei secondi. Si introducono le dita nella bocca, in modo da formare una “A”. Le dita vanno usate per spingere indietro la lingua, sollevando quest’ultima in modo da rivoltarla verso il palato.

Dopo si deve chiudere la bocca ed arricciare la labbra, attorno alle dita. La bocca deve essere serrata e l’aria deve passare solo nello spazio tra le dita. Poi si può spingere l’aria, soffiando forte, facendo attenzione a non farsi male.

Altri metodi per fischiare

Se all’inizio non si riesce a fischiare con questi due metodi, non ci si deve scoraggiare subito. Con un po’ di pratica, si può imparare, soprattutto per quanto riguarda la quantità di aria che bisogna spingere fuori.

Chi non riesce proprio a farlo, con le dita, può usare semplicemente solo la lingua (anche se forse è un metodo anche più complicato dei precedenti), oppure si può semplicemente ricorrere ad un fischietto.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento