Macchie solari sulla pelle: come eliminarle?

Macchie solari sulla pelle: come eliminarle?

Le macchie solari compaiono sulla pelle in seguito a una lunga esposizione al sole, e in estate è facile che compaiano. Per fortuna, ci sono dei rimedi. Si può cominciare con il prevenire il problema, usando una buona crema solare o qualche capo di abbigliamento che protegga dal sole, come un cappello.

Come si presentano?

Le macchie solari possono essere sia scure che bianche. Quelle scure compaiono, principalmente, per la lunga esposizione ai raggi del sole, ma hanno anche altre cause, come delle infiammazioni o degli squilibri ormonali. Ci sono, inoltre, alcuni farmaci o integratori fotosensibilizzanti, ovvero contenenti delle sostanze che possono rendere la pelle più sensibile al sole.

Le macchie bianche, che si manifestano soprattutto sul resto del corpo più che sul viso, possono insorgere a causa di fattori che dipendono dalle reazioni dell’organismo. Ad esempio, un’eccessiva sudorazione, unito a un abbassamento delle difese immunitarie, può provocare il cosiddetto fungo di mare, e l’esposizione al sole non fa che peggiorare il problema.

I rimedi

Per sapere come eliminare le macchie solari, bisogna rivolgersi a un dermatologo, che prescriva la cura più indicata. Ci sono diversi medicinali da banco, adatti a questo scopo, a base di sostanze come l’acido kojico, la tretinoina o l’idrochinone.

Non mancano nemmeno i rimedi professionali, come il laser, il peeling chimico o la crioterapia. Quest’ultima tecnica prevede di congelare le macchie con l’azoto liquido, fino a formare una crosta, che dovrebbe cadere nel giro di una settimana.

Trattamenti naturali

Non mancano di sicuro i rimedi naturali e casalinghi. L’aloe è sempre una delle piante più usate per curare diversi problemi, esterni o interni, e per le macchie solare la si può applicare, sotto forma di gel, due volte al giorno.

Si può anche usare degli alimenti, come il limone o la cipolla rossa. Si può prendere una fetta di limone e applicarla sulla macchia, per dieci o quindici minuti, in modo che l’acido la schiarisca e rigeneri le cellule morte. La stessa cosa vale per la cipolla rossa, che può essere strofinata sulla parte interessata.

A questo scopo può aiutare anche la patata: se ne tagliano alcune fette e si appoggiano sulle macchie scure, per venti o trenta minuti.

Si possono usare anche degli oli vegetali, come l’olio di rosa mosqueta, o gli oli essenziali, come quelli al limone, al sedano e alla carota.

Non mancano nemmeno le ricette di maschere naturali fai da te, da preparare con piante o alimenti dalle proprietà schiarenti.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento