Il fegato dove si trova? A destra o sinistra? Come funziona?

Il fegato è un organo importante, in quanto indispensabile per il proprio metabolismo, ma non tutti sanno dov’è posizionato e che cosa fa.

Dove si trova?

Il fegato è al di sotto della mammella destra, subito dopo il diaframma nella cavità dell’addome. E’ di una forma triangolare ed il suo peso varia da un chilo a un chilo e mezzo circa.

Di fianco ad esso c’è lo stomaco, le colecisti ed il duodeno, e al di sotto l’intestino crasso, seguito a sua volta dall’intestino tenue.

Che funzione ha?

Il fegato è una ghiandola e le sue funzioni sono complesse. Esso, infatti:

  • produce la bile, una sostanza giallastra che permette all’intestino di assorbire i grassi;
  • sintetizza il colesterolo ed i trigliceridi, in quanto partecipa alla formazione del glucosio, che a sua volte nutre il corpo umano;
  • deposita la vitamina B12, il rame ed il ferro;
  • genera il fibrinogeno e la trombina, due fattori che della coagulazione;
  • produce i globuli rossi del feto, durante il primo trimestre di gravidanza;
  • elimina le sostanze tossiche, che si assumono o vengono prodotte dal proprio organismo, e permette l’assorbimento dei principi attivi dei farmaci.

Il lavaggio epatico

Come si può vedere, il fegato svolge un ruolo importante, per l’organismo, visto che distribuisce, produce ed elimina le sostanze che assumiamo o che produce autonomamente il nostro corpo, ma può capitare che venga danneggiato, per fattori esterni o patologie, soprattutto dell’apparato digerente.

C’è chi consiglia, a tutti, di fare un “lavaggio epatico”, un’operazione che dura più di sedici o venti ore (e quindi è meglio svolgerlo nei week-end o in vacanza), almeno una volta all’anno. Ogni medico può prescrivere cosa fare, per ripulire il fegato ma, in linea generale, per questa pulizia occorrono:

  • succo di mela, preferibilmente biologico, almeno sei confezioni da un litro;
  • sali di Epsom, degli ottimi lassativi naturali;
  • olio extravergine di oliva spremuto a freddo;
  • succo di pompelmo (preferibilmente rosa) o una spremuta fresca di arancia e limone;
  • 2 brocche da ½ litro di acqua, di cui una dovrebbe essere munita di coperchio.

Del succo di mela, che è il miglior depuratore per il fegato, ne andrebbe bevuto uno al giorno, anche durante i pasti, che dovranno comunque essere leggeri. E’ bene, durante il lavaggio epatico, non assumere farmaci o integratori che non siano strettamente necessari. Grazie ai vari ingredienti, sopratutto il succo di mela e i sali di Epsom (se si riesce a tollerarli), sarà possibile pulire il colon ed anche il fegato.

L’insufficienza epatica: alcuni rimedi naturali per contrastarla

Se il fegato non dovesse funzionare correttamente, e si sta incorrendo o si è già affetti di insufficienza epatica, è bene consultare il proprio medico e seguire tutte le istruzioni e le prescrizioni di quest’ultimo. Ci sono, tuttavia, dei rimedi naturali, per aiutare il fegato, che dovranno comunque essere approvati dal proprio dottore.

Si può, ad esempio, provare con un infuso al carciofo, che ha proprietà depurative e diuretiche. Si prepara lasciando in infusione un pizzico di foglie di carciofo, in una tazza d’acqua bollente, per una decina di minuti. Se ne devono bere tre tazze al giorno, per una ventina di giorni.

Altri erbe che possono aiutare sono l’ortica, un’altra ottima pianta depuratrice, ed il sambuco. Quest’ultimo, in particolare, è un ottimo antinfiammatorio, un sudorifero e un lassativo. Il decotto preparato con i suoi frutti ha proprietà antisettiche per le vie urinarie e il fegato. Come lassativo, si può preparare un altro decotto con la sua corteccia.

Per rafforzare i reni, un’ottima attività da praticare è lo yoga, sopratutto le posizioni del cobra, del riposo del coccodrillo e la Makiasana parziale.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento