Cos’è la ceretta araba? pro e contro

Esistono molte differenti tipologie di depilazione, più o meno utili, che vengo utilizzate ma di certo quella più utilizzata in assoluto da sempre è la ceretta. Il ricorso alla ceretta ha radici e tradizioni molto lontane nel tempo che risalgono agli utilizzi che ne facevano le donne arabe nel passato e che prevedevano l’utilizzo di una pasta di zucchero particolarmente utile allo scopo.

Questo tipo di ceretta può essere eseguita anche in casa senza particolari difficoltà poiché sono sufficienti pochi ingredienti per eseguirla e una buona manualità che si può acquistare senza fatica in breve tempo.

Come eseguire la ceretta araba

Questa ceretta prevede un preparato a base di zucchero, acqua e limone ed è un metodo di depilazione poco doloroso rispetto alle cerette che prevedono l’utilizzo di strisce depilatorie che talvolta vanno a creare delle escoriazioni sulla pelle.

Questa ceretta orientale prende il nome di “sokkar” e prevede la formazione di questa pasta a base di zucchero portato ad ebollizione con l’aggiunta di acqua e limone che vanno a creare una pasta scura e malleabile che può essere utilizzata una volta tiepida.

Una volta tiepida è possibile passare questa pasta, ridotta in palline non troppo grandi, sulla parte da depilare e, volendo, è possibile anche scaldarla più volte nel momento in cui essa si raffreddi e risulti non essere più utilizzabile ed efficiente.

Per la pelle, la ceretta araba, è di certo meno dolorosa poiché il trauma dello strappo è minimizzato e il calore aiuta a lenire e preparare la parte da depilare e il pelo viene comunque estratto senza che vengano lasciati residui sulla pelle.

È un metodo tutto sommato abbastanza veloce e che può essere eseguito tranquillamente a casa propria quando si desidera e senza particolari problemi di esecuzione.

Le proprietà emollienti dello zucchero aiutano la pelle a evitare le irritazioni e il limone funge da disinfettante in grado di prevenire le infezioni che potrebbero magari esserci dopo uno strappo troppo violento.

Grazie alle sue proprietà emollienti la ceretta araba può essere utilizzata anche in parti del corpo particolarmente sensibili come ascelle e inguine senza rischiare di eseguire una ceretta troppo dolorosa e che magari provochi ematomi che hanno difficoltà ad essere eliminati.

Il problema dello strappo che la ceretta araba non ha, infatti, è proprio il problema dello strappo violento che potrebbe provocare ematomi eccessivi che possono anche provocare la rottura dei capillari rendendo dolorosa la ceretta e antiestetico il risultato.

non esistono particolari controindicazioni all’utilizzo di questa tecnica se non fare molta attenzione a non applicare il prodotto troppo caldo rischiando di bruciarsi.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento