Come scegliere la professione migliore

Cosa vuoi fare da grande?” Quante volte da bambini ci siamo sentiti fare questa domanda? C’è chi voleva fare il giornalista, chi la ballerina, chi l’astronauta, chi il calciatore e così via; la tendenza da bambini è quella di sparare alto, alle professioni più ambite.

Le professioni del futuro: come orientarsi?

Maturando siamo cambiati e insieme a noi anche il mondo del lavoro: il posto fisso sembra sempre di più un miraggio, noi giovani spesso non vediamo alternative al call center, per non parlare delle prospettive di crescita… cosa sono le prospettive? cos’è la crescita? Una generazione senza futuro, una generazione da 1000 euro al mese. Per questo motivo abbiamo deciso di fornirvi degli spunti per riuscire a scegliere quale sarà il lavoro che farete in futuro, cercando di orientarvi tra i mille ostacoli a cui le nuove generazioni devono far fronte.

Tutti conoscerete Generazione Mille Euro, il libro scritto da Incorvaia e Rimassa, simbolo di una generazione, la nostra, alla costante ricerca di un lavoro, di una gratificazione professionale, logorata da spese al discount con calcolatrice alla mano per risparmiare il centesimo. A distanza di tre anni, Incorvaia e Rimassa hanno ripreso le fila del discorso e hanno iniziato a tessere fino al risultato finale: Jobbing. Guida alle 100 professioni più nuove e più richieste. Da questo libro è possibile prendere molti spunti per scegliere la professione da intraprendere, per questo motivo intendiamo approfondire il discorso di seguito.

Come capire cosa fare nella vita

Jobbing è un manuale di sopravvivenza per chi intende immettersi nella giungla del mercato del lavoro con lo spirito di chi ce la può e ce la deve fare, perché una carriera ce la possiamo benissimo anche costruire e inventare. Come? Jobbing propone 100 professioni, 100 percorsi, 100 modi diversi di farsi strada nel mondo del lavoro.

Ce n’è per tutti i gusti! Le fashion addicted dovrebbero prendere in considerazione l’idea di intraprendere una carriera come personal shopper o stylist; chi ama trafficare con pennelli e colori dovrebbe cimentarsi come make up artist seguendo “un corso di beauty e tecniche di trucco” e “acquisire esperienza presso centri estetici e saloni di bellezza”.

Jobbing è un libro da comprare per se stessi, per i figli, per l’amico/a del cuore che vorrebbe ma non osa, per tutti coloro che sono insoddisfatti e sentono che è giunto il momento di cambiare professione ma non sanno da dove iniziare.

Buona lettura! Vi auguriamo di trovare la giusta strada in un mondo, quello del lavoro, che si rivela giorno dopo giorno sempre più difficile.

Lascia un commento