Come migliorare l’umore con lo Yoga

Lo Yoga è una scienza del giusto vivere e per questo motivo dovrebbe essere inserito nella vita quotidiana. Esso agisce su tutti i livelli di un individuo: fisico, energetico, mentale, psichico, emotivo e spirituale. Lo Yoga serve ad equilibrare e armonizzare corpo, mente ed emozioni. Attraverso una pratica regolare, iniziando dal corpo fisico, lo Yoga si rivolge successivamente al livello mentale ed emozionale. 

Lo Yoga aiuta realmente per l’umore e l’ansia?

Molte persone soffrono di stress, sbalzi d’ umore, di ansia e depressione, lo Yoga, in questi casi, non può essere considerata una cura ma sicuramente aiuta a ristabilire una maggiore consapevolezza di sé stessi e del mondo circostante, con un conseguente miglioramento del tono dell’umore. Attraverso le Asana (posizioni), il Pranayama (esercizi di respirazione) e la meditazione, si sviluppa la consapevolezza dell’interrelazione tra la dimensione emozionale, fisica e mentale e di come ogni disturbo di uno di questi livelli, ne influenzi tutti gli altri. Gradualmente questa consapevolezza porta ad una comprensione delle aree più sottili dell’esistenza, nidificando i pensieri ricorrenti e le emozioni limitanti, in questo modo si modifica anche considerevolmente, il tono dell’ umore. La terapia fisica e mentale è uno dei risultati più importanti dello Yoga. Ciò che rende lo Yoga così potenteed efficace, è il fatto che lo Yoga agisce sui principi olistici di armonia e unione.

Oggi la pratica dello Yoga ha avuto un ampio successo anche nel mondo occidentale, in una società sempre più stressata.  La maggior parte delle persone che lo praticano sentono migliorare la propria salute e il proprio benessere generale. Le Asana eliminano il disagio fisico creato per esempio, dopo una giornata seduti su una scrivania o in auto nel traffico cittadino. Le tecniche di rilassamento e respirazione controllata e la meditazione creano, invece, silenzio interiore e quindi un successivo miglioramento del tono dell’ umore.

Oltre che per i bisogni individuali, i principi base dello Yoga forniscono uno strumento reale per combattere il malessere sociale. Lo Yoga fornisce alle persone un mezzo per connettersi al proprio vero sé e, attraverso questa connessione, aiuta a manifestare un’ armonia che migliora i propri pensieri ed emozioni e conseguentemente migliora anche il tono del proprio umore. Sotto questo aspetto, lo Yoga è ben lontano dall’essere solo un insieme di semplici esercizi fisici, ma costituisce un nuovo modo di vivere che abbraccia sia la realtà interiore che quella esteriore.

Leggi anche: Yoga, i benefici per l’ansia

Le posizioni dello Yoga che aiutano a sollevare l’umore

Ora andiamo a vedere le Asana specifiche per migliorare il tono dell’ umore.

ADHO MUKHA SVANASANA

(Posizione del cane con la testa in giù)

Se ti senti giù di umore, ansioso o irrequieto questa Asana può aiutarti a combattere l’ansia, l’irrequietezza e migliorare il tuo umore, inoltre rinvigorisce tutto il corpo.

Mettiti carponi. Posiziona le ginicchia sotto le anche e le mani leggermente piu avanti rispetto alle spalle. Punta i piedi ed espirando spingi le natiche verso l’ alto e le cosce in su e indietro. Mantieni i gomiti dritti e rilassa la testa. Il compito delle braccia e delle gambe è quello di permetterti di allungare la spina dorsale e rilassare la testa. Mantieni la posizione da 30 secondi a 1 minuto, respira profondamente.

PASCHIMOTTANASANA E HALASANA

Gli effetti delle Asana Paschimottanasana e Halasana : conforta chi si sente afflitto o ansioso, rinvigorisce e dona vitalità.

Questa sequenza è sconsigliata a chi ha problemi al collo o patologie cardiache, a chi soffre di pressione alta e a chi ha il ciclo mestruale o è in gravidanza.

Siediti sul tappetino con le gambe distese in avanti. Inspira profondamente e  sollevati verso l’ alto con lo sterno e il capo, in modo che la spina dorsale assuma una forma leggermente concava. Espira e piega il busto sulle gambe. Appoggia la testa oltre le ginicchia e le mani sul pavimento, se ci riesci,  sennò fermati dove arrivi. Non staccare le natiche dal tappetino.  Successivamente arrotola la schiena e porta in alto le ginocchia,  quindi rotola all’indietro nella posizione dell’ Aratro ( halasana) . Alterna queste posizioni da 10 a 20 volte.

PRASARITA PADOTTANASANA

Li effetti dell’Asana Prasarita Padottanasana: placa l’ agitazione e combatte l’affaticamento.

Divarica le gambe, mantenendo i piedi paralleli, espira e piegati in avanti facendo partire il movimento dalle anche. Appoggia le mani a terra tra i piedi. Solleva le anche verso il soffitto. Guarda in alto e allunga il bustoin avanti, inarcando leggermente la schiena. Resta in questa posizione da 5 a 10 secondi. Successivamente espira,piga i gomiti e rilassa la testa . Mantieni la posizione per 1minuto,respirando profondamente.

URDHVA DHANURASANA

Gli effetti dell’Asana Urdhva Dhanurasana : favorisce l’apertura del petto, migliorando l’umore. Stimola la circolazione e il sistema nervoso e genera una sensazione di benessere.

Sdraiati sul tappetino con le ginocchia piegate, i piedi aperti alla distanza delle anche e i talloni vicini alle natiche. Piega i gomiti e posiziona le mani accanto alla testa con le dita rivolte verso i piedi. Espirando solleva le anche e il petto, distendi le braccia e allunga le gambe. Solleva il coccige e spingi la parte posteriore delle cosce verso le natiche. Mantieni la posizione da 5 a 10 secondi.

BALASANA

Gli effetti dell’Asana Balasana: favorisce il rilassamento dei muscoli dorsali e calma i nervi.

Inginocchiati sul pavimento con gli alluci a contatto e le ginocchia leggermente più aperte delle anche. Piegati in avanti e allunga le braccia e il busto in avanti. Appoggia la testa sul pavimento o su una coperta. Respira profondamente. Mantieni la posizione almeno per 1 minuto.

Lascia un commento